Stampi per cornici in gesso

Stampi per cornici in gessoPer realizzare le nostre bellissime cornici in gesso utilizziamo gli stampi per cornici in gesso, che potete anche voi realizzare comodamente a casa vostra per ottenere un risultato davvero unico. Il metodo più semplice e realizzare degli stampi per cornici in gesso in silicone e quello che vi serve è semplice silicone per bagni bianco con pistola, sapone liquido per le mani, un grande contenitore per unire acqua, sapone e silicone e un contenitore più piccolo per realizzare lo stampo. Infine vi servirà un oggetto per creare lo stampo, ad esempio un orsetto in terracotta.

A questo punto il procedimento è veramente semplice, basta unire 10 parti di acqua e una di sapone (per intenderci su 1 litro d’acqua 100 ml di sapone), spremere con la pistola il silicone nell’acqua e sapone in quantità adatta allo stampo da realizzare: metà tubo per oggetti di medie dimensioni, un terzo se sono piccoli ma anche il tubo intero se invece sono di grandi dimensioni.

A questo punto per realizzare gli stampi per cornici in gesso dovete impastare il silicone nell’acqua e grazie al sapone non vi si attaccherà alla pelle. L’obiettivo è formare una palla impastando molto bene e facendo uscire l’acqua senza fermarvi neanche se all’inizio vi sembrerà di non ottenere risultati. Io consiglio di utilizzare dei guanti per evitare che l’odore del silicone resti sulla pelle. A questo punto mettete il silicone lavorato in un contenitore di plastica, livellatelo con le dita e imprimete l’oggetto per fare i vostri stampi per cornici in gesso. Lasciate quindi asciugare il tutto per due o tre ore e poi rimuovete l’oggetto con delicatezza facendo attenzione a non piegare troppo la forma in silicone per non spezzarla o rovinarla.

Avrete così ottenuto uno stampo che provato con il gesso darà veramente ottimi risultati, non vi resta che dare spazio alla vostra fantasia per creare gli elementi della vostra cornice in gesso.

Come si crea una cornice in gesso

Se volete creare una cornice in gesso esistono sul commercio diverse soluzioni e troverete sicuramente quella che vi permetterà di valorizzare al meglio un bel dipinto, rendere l’ambiente elegante, ecc. Pensiamo ad esempio alle pareti dei palazzi di lusso rifinite con cornici, greche, rosoni e angoli decorati ce si applicano sulla superficie con l’apposito collante e sono pensati per resistere a lungo nel tempo. Vediamo però ora come si fa una cornice in gesso.

Munitevi di acqua, gesso, calce, polvere di marmo, una sagoma di legno e una spatola.  Comincerete immergendo la sagoma di legno nell’acqua e bagnando la parte del banco su cui verrà messa la sagoma,  dando una mano di calce e spolverando la stessa con la polvere di marmo.

Per realizzare il gesso verserete in un contenitore d’acqua la polvere di gesso nella proporzione indicata sulla scatola o comunque fino a quando non viene a galla. Aspettate 2-3 minuti e mescolate per bene per evitare che si formino dei grumi nell’impasto.

Ora potete posare il gesso nella sagoma preparata precedentemente, togliendo la cornice ottenuta con la spatola agendo sotto la base con grande delicatezza e muovendo la sagoma da sinistra a destra per staccare la cornice. In alternativa si può usare una sega a mano bagnandola spesso per un taglio preciso.

La finitura della cornice

Come vedete il processo di realizzazione della cornice è piuttosto semplice e una volta ottenuto il prodotto finale va rifinito con delicatezza e carteggiato per togliere ogni piccola imperfezione. Sappiamo infatti che si può dipingere il gesso e che si tratta di un materiale che durerà davvero tanto tempo, quindi dobbiamo ottenere un risultato perfetto e raffinato, come la nostra cornice in gesso che faremo aderire al muro per creare pareti eleganti e splendidi soffitti. Un’idea può essere quella di dipingere la cornice con pittura a tempera o vernice, per poi assemblarla e metterla su superfici dal colore in contrasto.

Come colorare gli oggetti in gesso

Se abbiamo realizzato la nostra cornice o altri oggetti in gesso con lo stampo e vogliamo dipingerli per massimizzare il risultato dobbiamo scegliere una vernice che attecchisca all’oggetto in modo perfetto. Possiamo quindi utilizzare colori a olio, a tempera o vernici acriliche. Ad esempio scegliendo la tempera potremo ottenere delle bellissime tonalità pastello, in quanto dopo l’essicazione il colore rimane opaco. La vernice trasparente passata alla fine permetterà invece di lucidare la cornice ma anche proteggere il colore, mente i colori ad olio rischiano di non aderire perfettamente su superfici lisce. Guarda nel nostro catalogo la infinita proposta di cornici in gesso e scegli quella più adatta al tuo ambiente.