Stucchidea » Cornici in gesso » Cornici per led

Cornici in gesso per led

Cornici in gesso per ledTante sono le tipologie di cornici in gesso che si trovano sul mercato e tra queste abbiamo le cornici in gesso per led, che fanno parte della più ampia categoria delle cornici per luce diffusa. Si tratta di una tipologia di cornici in gesso che comprende elementi di diverse modanature e dimensioni, studiate per decorare ambienti diversi e risolvere anche eventuali problemi. In molti utilizzano le cornici in gesso per led per nascondere la struttura di impianti che non può rimanere a vista. Alcune cornici si ispirano allo stile classico, altre hanno una chiara linea contemporanea. E’ possibile inoltre utilizzare le cornici in gesso per led per un’installazione su misura che può essere lineare o curva e avere anche un raggio a richiesta.

Studiare un sistema di illuminazione adeguato permette di valorizzare volumi e rientranze di ogni superficie ma anche donare alla stanza un’atmosfera suggestiva, creando una bella alternanza di luci e ombre. In molti casi un profilo di illuminazione permette di superare gli ostacoli che vincolavano in passato i progettisti obbligandoli a determinate soluzioni tecniche. Ecco quindi come le cornici in gesso per led vengono utilizzate per delineare spazi, illuminare corridoi, valorizzare stanze e ambienti grazie a una luce soffusa che proviene appunto dai profili in LED e con cui l’installatore può creare vere e proprie installazioni luminose. Eppure molto spesso nella scelta dei punti luce si commettono errori e sprechi che hanno come immediata conseguenza la scarsa illuminazione dello spazio o eccessi di luce che affaticano la vista e portano al dispendio energetico. Ecco perché in Stucchidea lavorano professionisti del settore che vi possono aiutare a scegliere le cornici in gesso più adatte a voi. Solo un esperto può infatti prevenire o colmare determinate lacune e rendere la nostra casa più bella oltre che più pratica e funzionale.

Come rifinire con una cornice in gesso per led la propria casa

Quando si progetta e si studia l’illuminazione più adatta alla cucina non possiamo dimenticare che è un ambiente operativo in cui la componente estetica è certamente importante ma deve sottostare alla componente funzionale. Un aspetto fondamentale per una stanza tra le più utilizzate della casa, ma anche sottoposta a elementi come acqua e calore.

La principale zona da illuminare è sicuramente il piano cottura per permettere l’uso quotidiano ma anche la normale pulizia. In genere è consigliabile un’illuminazione base da 300 lux ben distribuiti tra le varie aree di lavoro senza utilizzare fonti di luce in prossimità dei lavelli e nemmeno apparecchi sensibili.

In sala da pranzo va invece evitato un impianto a sola luce indiretta, perché verrebbe dispersa soprattutto se la stanza ha grandi dimensioni. Di conseguenza il tavolo non sarebbe sufficientemente illuminato. Meglio non acquistare neanche spot orientati sul piano, causa frequente di fastidiosi abbagliamenti. Qualche altro consiglio? Anche se si scelgono cornici a gesso con i LED va evitata ogni luce colorata sul tavolo e sospensioni troppo basse nel caso dell’illuminazione tradizionale, in quanto non potremmo vedere chi abbiamo di fronte. La soluzione migliore è una lampada a sospensione messa al centro del piano e alla giusta altezza.

La luce in soggiorno

Il soggiorno è tipicamente quell’ambiente separato dalla cucina in cui si trascorrono momenti di relax e si ricevono gli ospiti. Ecco perché vanno evitate illuminazioni forti ma anche troppo basse. Non si devono utilizzare neanche spot orientati sul divano ma meglio scegliere applique che possono essere a emissione diretta o indiretta o cornici in gesso per l’illuminazione indiretta. Adatti anche cubi o fasce per illuminare in modo moderno e piacevole l’ambiente. Nel catalogo Stucchidea troverai una ampia fornitura di cornici in gesso per l’illuminazione, soluzione pratica e moderna che oggi sempre più persone scelgono per arredare e illuminare la casa e l’ufficio.

La cucina inserita nella zona giorno

Soluzione d’arredo comune è inserire la cucina in una zona giorno più ampia o magari un open space: in entrambi i casi il progetto dell’illuminazione si baserà sull’integrazione della luce esistente dell’open space. Alle soluzioni di illuminazione principali si possono accompagnare faretti posizionati sulle superfici di lavoro o fornelli da abbinare a fonti di luce diretta come quella del tavolo da pranzo o della penisola. Studiando più fonti di illuminazione quindi si potrà assecondare il gusto estetico del proprietario,  inoltre spegnendo il lampadario posizionato sul tavolo si darà all’open space una immediata sensazione di relax. Scopri come utilizzare le cornici in gesso anche in questo ambiente.