Stucchidea » Cornici in gesso » Controsoffitto in cartongesso

Controsoffitto in cartongesso

Soffitti in cartongessoNon solo cornici in gesso:  Stucchidea propone ai suoi clienti anche i tipici controsoffitti in cartongesso che caratterizza tante abitazioni. Cominciamo col dire che il termine cartongesso indica un materiale composto, come dice il nome, da gesso e cartone. Sappiamo ormai da resti e testimonianze storiche che l’uso del gesso in edilizia risale alle civiltà più antiche come Egizi e Babilonesi per toccare poi la massima diffusione nel periodo legato agli stili del Barocco e del Rococò. Si tratta infatti di un materiale facile da reperire e con un processo di lavorazione dalla cava all’oggetto finito davvero semplice. A questo si unisce la sua salubrità e la capacità di mantenere inalterate le sue caratteristiche nel medio e lungo periodo, elementi che ne hanno sicuramente favorito la diffusione.

Sarà però solo alla fine dell’800 che il cartongesso come lo conosciamo oggi farà la sua comparsa negli Stati Uniti, come lastra a sandwich di cartone aggiunto al gesso per poi arrivare in Italia negli anni ’60. Ma l’interesse che questa tecnica ha suscitato sin dalla sua comparsa ha fatto sì che ancora oggi il processo di sviluppo non si sia concluso e si continuino a sperimentare nuove combinazione di elementi in grado di migliorare le caratteristiche del cartongesso, molto utilizzato anche per la realizzazione di controsoffitto in cartongesso e altri elementi strutturali. La funzione del cartongesso fin dall’origine era quella di nascondere le strutture di legno americane, ma oggi rappresenta un elemento essenziale per il design e l’architettura di interni e non solo. Grazie al cartongesso si possono sia decorare le casa che contribuire al benessere e alla sicurezza realizzando sistemi antincendio, isolanti e fono-assorbenti.

Tanti sono quindi gli utilizzi che il cartongesso ha avuto nel tempo e ancora oggi è ampiamente utilizzato sia dall’industria edilizia e delle costruzioni sia da architetti e interior designer per la decorazione degli ambienti. Un esempio di come le questi elementi decorativi coniugano il classico al moderno sono per esempio le cornici in gesso per led che possono rivestire i moderni proiettori a led con un tocco di classicità.

Il controsoffitto in cartongesso per distribuire la luce

Con il cartongesso si possono realizzare molteplici elementi tra cui le colonne in cartongesso o il controsoffitto in cartongesso sospeso che permette di distribuire la luce e il colore all’interno dell’ambiente domestico, ma questo materiale può essere utilizzato anche per pareti in cartongesso curve e leggere in grado di nascondere librerie e camini o per pareti ispezionabili sempre in cartongesso. Entrando nel dettaglio chi si occupa di edilizia potrà utilizzare le lastre in cartongesso per creare controsoffitti ispezionabili con particolari funzioni estetiche o adatti all’isolamento termico e acustico. Soluzioni la cui realizzazione è veramente semplice e che si avvalgono di strutture metalliche che possono venire nascoste agli occhi di chi vive in casa oppure rimanere  a vista. Parlando poi dei sistemi di sospensione, per la realizzazione di controsoffitti in cartongesso si usano dei profili in lamiera metallica studiati per adattarsi a ogni tipo di pannello. Tra quelli più utilizzati abbiamo i sistemi di sospensione a T con montaggio a sormonto che sono particolarmente resistenti in caso di terremoto. Altre soluzioni strutturali per i controsoffitti in cartongesso sono i profili metallici a  C ed L, i profili per vallette a F, i profili distanziatori e l’irrigidimento. Infine i controsoffitti in cartongesso si ancorano al solaio con pendini di diverso diametro e lunghezza pensati per l’apposito gancio.

La posa in opera dei controsoffitti

Per quanto riguarda la posa in opera dei controsoffitti l’installatore provvederà a disegnare la pianta dell’abitazione o dell’ufficio in cui andrà posizionato, studiando nel dettaglio la posizione dei pannelli sul soffitto. Si tratta di una fase particolarmente delicata perché andranno previsti i dispositivi da applicare sui pannelli come bocchette, carichi appesi o altro. Una volta disegnata la planimetria i pannelli verranno posizionati partendo dal centro del locale per poi dirigersi verso le pareti perimetrali. In Stucchidea i nostri esperti saranno felici di aiutarti a scegliere la soluzione più adatta alla tua abitazione o ufficio e verranno a montare in tempo breve il controsoffitto garantendo un lavoro sicuro, ben fatto e duraturo.

Lavori in cartongesso e resistenza al fuoco

Anche al cartongesso si applica la traduzione in italiano della norma UNI EN 16034 che identifica i requisiti di sicurezza e prestazione che si possono applicare a tutti i materiali studiati per resistere all’azione del fuoco e/o controllare il fumo e che sono quindi applicati sulle vie di fuga dell’edificio quali finestre apribili, porte industriali e commerciali ma anche garage. Per quanto riguarda i lavori  in cartongesso ci si rifà invece alla norma UNI 11424:2015 che sostituisce quella del 2011 e tratta nel dettaglio la messa in posa di sistemi costruttivi di lastre di cartongesso su orditure metalliche. In particolare si riverisce anche ai rivestimenti di pareti e ai controsoffitti di edifici residenziali e non.